Confartigianato Polesine
artigianato

Confartigianato Polesine – Intervista al presidente Marco Marcello

Il ruolo dell’artigianato, in un territorio come il Polesine è a dir poco fondamentale, per il lavoro e l’indotto che crea tra i piccoli imprenditori. La nostra speranza è quella di poter tornare a popolare il centro cittadino anche e soprattutto con nuove attività imprenditoriali. Abbiamo chiesto al presidente di Confartigianato Polesine un’intervista per tracciare l’anno appena trascorso e capire quali sono le prospettive per Rovigo ed il Polesine.

Come si chiude l’anno per il mondo artigiano a Rovigo ed in Polesine e per la Confartigianato che presiedi?

I dati del nostro ufficio studi evidenziano una netta ripresa su tutto il territorio Veneto ad eccezione della nostra provincia ove i dati non sono ancora in linea con la ripresa in atto. L’economia è trainata dalla forte ripresa delle costruzioni e dai servizi. Crescono gli investimenti +2 % nel 2017 con proiezione nel 2018 di un 2,2%. L’export veneto segna un + 7,1 % mentre la nostra provincia segnala un timido 1,3%. I dati dell’artigianato segnano una perdita netta di aziende anche Rovigo ma si segnala un consolidamento delle esistenti con buone performance. Manca, nella nostra provincia, una voglia di fare impresa che ha contraddistinto il miracolo del nord est negli ultimi decenni. Quello che si nota maggiormente è che non si sono ancora ripresi i consumi delle famiglie, che mentre nel 2007 il Veneto era al primo posto nel 2016 risulta solo al sesto posto.

Il presidente di Confartigianato Polesine Marco Marcello

Le prospettive future

Quali sono le prospettive per il futuro e su cosa bisogna puntare e cosa si propone di fare Confartigianato Polesine?

L’associazione sta facendo da anni una riflessione sul senso della rappresentanza, in quanto anche noi dobbiamo evolvere il nostro essere sindacato a fianco delle imprese. Stiamo concentrando la nostra attenzione ai nuovi livelli di professionalizzazione di alcune categorie. Stiamo spingendo per offrire credito in maniera diversa da un tempo, facendo cultura di impresa, e orientando gli associati a posizionarsi all’interno dei parametri bancari europei. E soprattutto ci siamo se hanno bisogno, anche oggi nel mondo dei social la presenza di persone qualificate è fondamentale.

Da vice presidente regionale, quale vuole essere l’obiettivo della scuola dirigenti di Confartigianato?

Dobbiamo far crescere una nuova classe dirigente che sia attenda ai bisogni delle imprese. Che sappia relazionarsi con le istituzioni ed interagire con i nostri livelli associativi. Fare il dirigente in Confartigianato, oltre all’orgoglio di rappresentare gli associati, deve anche essere uno stimolo continuo alla propria formazione e conoscenza.

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

Confartigianato Polesine – Intervista al presidente Marco Marcello ultima modifica: 2017-11-24T12:30:51+00:00 da Alessandro Effe

Commenti

commenti

Confartigianato Polesine – Intervista al presidente Marco Marcello
To Top