Il manifesto di apertura della stagione del teatro sociale di Rovigo
arte

La stagione Lirica e quella di Prosa al Teatro Sociale

Arriva l’autunno, ed è il momento di sfoggiare vestiti più pesanti.

Ma meglio togliere dall’armadio anche quelli più eleganti in vista dell’apertura della stagione teatrale 2017/2018.

Il teatro Sociale torna a farsi bello dopo la pausa estiva e si prepara ad accogliere la stagione lirica e la stagione di prosa con emozione ed entusiasmo.

La stagione lirica

Si comincia il 3 novembre, con Il Barbiere di Siviglia.

Grande classico di Gioacchino Rossini, con l’Orchestra Regionale Filarmonica Veneta e la regia di Massimo Pizzi Gasparon Contarini.

Questa opera segna anche l’inizio di una collaborazione con la Fondazione Rovigo Cultura che co-produce, oltre all’opera di Rossini anche la Tosca.

Quest’ultima, opera di Puccini, è prevista in cartellone il 15 dicembre e vede coinvolta l’Orchestra sinfonica delle Terre Verdiane.

Si passa poi a La Traviata, in cartellone il 16 febbraio.

A concludere la stagione lirica, il 24 marzo sarà la Rossiniana L’Italiana in Algeri.

Cartellone di presentazione del Barbiere di Siviglia in programma al teatro sociale di Rovigo ad apertura della stagione lirica 2017

La stagione di prosa

Valeria Solarino e Giulio Scarpati aprono la stagione di prosa il 12 gennaio 2018 con l’opera del maestro Ettore Scola “Una giornata particolare”.

Attraverso il racconto della visita del Führer a Roma nel 1938 si toccano i temi del “diverso” e dell’emarginazione, in un opera interpretata magistralmente sullo schermo dalla Loren e da Mastroianni.

Si prosegue il 20 febbraio 2018 con Sandra Milo, Fanny Cadeo e Marina Suma che portano in scena “Mamma…ieri mi sposo”.

Una commedia borghese ambientata negli anni ’70 che prende spunto del teatro comico inglese fatto di equivoci e situazioni paradossali.

Il 7 marzo è la volta della Medea di Euripide, con Franco Branciaroli e la regia di Luca Ronconi, in una rilettura “politica” di questo personaggio, prototipo dell’eroina combattuta tra il rancore per il proprio uomo e l’amore per i propri figli.

Il 13 marzo è la volta dello Stivalaccio Teatro che porta in scena il Malato Immaginario con la regia di Marco Zoppello.

Un inno alla vita, alla risata ed alla bellezza, così come lo descrive il regista.

Corrado Tedeschi e Brigitta Boccoli portano in scena la commedia “Quel pomeriggio di un giorno da Star”, il 28 marzo 2018, in una rapina in banca che sarà tutta da ridere.

Chiude la stagione, il 12 aprile 2018, Enrico Lo Verso, che porta in scena Pirandello e le sue cento maschere della quotidianità in “Uno, nessuno e centomila”.

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

La stagione Lirica e quella di Prosa al Teatro Sociale ultima modifica: 2017-11-02T15:59:31+00:00 da Alessandro Effe

Commenti

commenti

La stagione Lirica e quella di Prosa al Teatro Sociale
To Top