Natura Paesaggi

Birdwatching nel Delta del Po – Meraviglie per gli occhi

Il parco del delta del Po è il luogo ideale per praticare Birdwatching

Del Delta del Po abbiamo più volte avuto modo di parlare (e continueremo a farlo). Un luogo straordinario e ricco di cose da vedere. Tutte, rigorosamente in ottica slow, per assaporare al meglio tutto quanto il territorio ha da offrire. Il Delta del Po possiede, infatti, un patrimonio ornitologico straordinario con oltre 370 specie di uccelli acquatici, stanziali, migratori e di passo che possono essere osservati in ogni angolo del territorio.

Il birdwatching

Il birdwatching è un hobby relativo all’osservazione (ed anche allo studio) degli uccelli in natura. E’ un’attività che può essere svolta durante tutto l’arco dell’anno con un binocolo ed una guida di riconoscimento. Come dicevamo prima, le specie di uccelli, nel Delta sono moltissime e sono principalmente quattro le zone dove poter praticare l’attività di osservazione. Vengono effettuati censimenti periodici sulla fauna locale, affidati dalla Provincia di Rovigo e da Veneto Agricoltura all’Associazione Faunisti Veneti, esperti nel settore della ricerca faunistica.

Il parco del delta del Po è il luogo ideale per praticare Birdwatching

Valli, lagune e rami del Po vengono scrutati quasi palmo a palmo con cannocchiali e binocoli. Sono in attività contemporanea circa 30 operatori in diversi siti. I conteggi riguardano anatre e cormorani, aironi e limicoli, gabbiani e rapaci. In pratica tutto il variopinto e starnazzante mondo alato delle nostre zone umide. Inoltre le zone più rilevanti vengono monitorate, anche con l’impiego di natanti. In alcuni casi è stata sorvolata la zona anche con un piccolo velivolo grazie alla collaborazione della Polizia provinciale e dell’Ente produttori di selvaggina.

Alcune varietà presenti

La quantità di specie e di individui contati nel Delta veneto è impressionante. In inverno sono presenti fino ad oltre 130mila volatili. Tra queste, per esempio, spicca la presenza del fischione. Non mancano specie particolarmente rare o, considerate originali della letteratura scientifica. Si pensi al fenicottero, alla spatola, all’avocetta, o al tarabuso e alla moretta tabaccata.

Questa enorme quantità di uccelli è attirata qui dalla complessità e dalla bellezza del Delta. Uno teatro naturale che offre ambienti diversificati e grandi possibilità di nutrimento. La parte del leone la fanno ovviamente la valli, la cui gestione appositamente indirizzata, attira gli acquatici. Ma grandi quantità di anatidi frequentano anche le golene del Po e il litorale antistante gli scanni.

Dalle Valli del Sud al Po di Maistra

Quattro sono i punti particolari di osservazioni, buoni per tutte le stagioni. C’è la Via delle Valli Sud dove sono presenti grandi specchi d’acqua e vallivi lagunari. Qui si possono scorgere migliaia di anatidi, trampolieri e limicoli praticamente in tutte le stagioni. Il tratto da Porto Levante al Po di Maistra è attrezzato con torrette di avvistamento e punti di osservazione. Una torre di osservazione è presente anche nell’Oasi di Ca’ Mello, gestita da Veneto Agricoltura.

Il parco del delta del Po è il luogo ideale per praticare Birdwatching

In località Valle Canelle, all’altezza dell’incrocio tra la provinciale di Rosolina Mare e la via delle Valli si possono osservare garzaie dove nidificano collettivamente aironi rossi e cinerini. In estate è molto facile avvistare fenicotteri rosa, soprattutto percorrendo la via delle Valli che inizia poco lontano. La parte del Po di Maistra (anticamente ramo principale del fiume) e ritenuta la più spettacolare del Delta per la ricchezza e la varietà di avifauna che lo popola. Qui, oltretutto, è presente un patrimonio arboreo ripariale assolutamente incredibile.

 

Fonte: Parco Delta del Po. Foto: Greenreport, Keeptheplanet, FamilyhotelMeridiana

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

Birdwatching nel Delta del Po – Meraviglie per gli occhi ultima modifica: 2019-04-04T11:03:05+02:00 da Alessandro Effe

Commenti

To Top