Santa Giulia Delta del Po
I fiumi e rovigo

Il fascino del Delta del Po – Lo straordinario appeal di Santa Giulia

Il sapore del Delta del Po è determinato dalla presenza di numerose località poco conosciute, che invece regalano la possibilità di ammirare la natura nel suo sapiente splendore. Tutto questo non lontano dalla città di Rovigo. Il Polesine offre molto, anzi moltissimo, sotto infiniti punti di vista e noi vogliamo andare alla sua scoperta in vostra compagnia. Allora partiamo da Porto Tolle. Costeggiando lo Scolo Veneto, passando per Cà Tiepolo, si prosegue per la via Po di Gnocca. Si supera Cassella ed eccoci arrivati! A circa 13 km troviamo Santa Giulia, un borgo dal sapore chiaramente marino. Detta Polesine dei Sospiri fino ai primi del ‘900, nome dovuto al fatto che spesso l’acqua invadeva le case dei contadini che avevano di che sospirare per rimettersi in pista. Oggi vive di agricoltura e pesca. Ma non solo. Anche il turismo sta cercando di decollare e infatti hanno aperto da pochi giorni un Info Point Tourism. Era una zona completamente paludosa prima della bonifica avvenuta negli anni ’30 più o meno.

Un posto magico dove poter fare splendide passeggiate, foto spettacolari e ammirare un ponte in chiatte che collega il Po di Gnocca e il Po di Goro. Se decidete di attraversalo, potrete giungere all’Isola della Donzella e poi alla Sacca degli Scardovari, famosa per allevamento di cozze e vongole. Con un po’ di fortuna incontrerete l’airone rosso e il falco di palude. Spesso abbiamo visto zone di questo genere solo in scene di film o documentari. Veri e propri capolavori. Basti pensare a Mario Soldati con La donna del fiume interpretato da Sophia Loren per spalancare la bocca. Allora perchè non decidere di toccare con mano un territorio che ha tanto da offrire a livello sensoriale, culinario e paesaggistico?

Delta del Po
Foto Magico Veneto

La lista delle attività a cui è possibile prendere parte è davvero molto lunga. Fantastici giri in bicicletta, pedalando tra i vari rami del Po, escursioni in barca o in canoa, caccia alle fotografie più particolari dal carattere deciso o il famoso birdwatching. Molte le guide che è possibile contattare per poter sfruttare al meglio una giornata o una vacanza immersi nel verde. Conoscere la storia di quei siti così vicini a noi, ma così misteriosi agli occhi di molti è una possibilità da valutare, non credete? Ovviamente pensate anche alla eventualità di poterlo fare a cavallo. Insomma, il Parco del Delta è davvero strabiliante e sono moltissime le cose di cui ci piacerebbe parlarvi. Ma ci vuole il giusto tempo e il giusto spazio da dedicarvi.

Un luogo indiscutibilmente unico, in cui natura e uomo hanno collaborato per anni per modellarlo in quello che è diventato oggi. Un intreccio di molti aspetti: dune, valli, campagne, argini, golene, sacche….non dimentichiamo il fascino dei canneti, dove spesso la fauna si nasconde. Un ambiente dal sapore magico che è sicuramente un grande vanto per il Polesine e che va mostrato al mondo, coltivandolo con rispetto.

 

Fonte parchiveneto.it, parcodeltapo.org e deltaportotolle.it. Foto copertina blackmamba da twitter.
Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Il fascino del Delta del Po – Lo straordinario appeal di Santa Giulia ultima modifica: 2018-05-31T12:46:42+00:00 da Sibilla Zambon

Commenti

Il fascino del Delta del Po – Lo straordinario appeal di Santa Giulia
To Top