Cibo Tradizioni

La nostra ricetta dei favetti, dolce tipico del Carnevale

Favetti Di Carnevale In Primo Piano, Ph Facebook Panificio Barbieri Panetteria&pasticceria

I favetti sono uno dei dolci più conosciuto e preparato nelle nostre case durante il Carnevale! Assomigliano alle castagnole. Sono decisamente antichi e tipici del Veneto, soprattutto di Venezia, ma fanno parte anche della tradizione mantovana. Sapete il motivo del loro simpatico nome? Proprio per la loro forma, che richiama le fave. Ovviamente sono fritti e spolverati di zucchero. E’ impossibile resistere alle tentazioni culinarie del Carnevale, che regalano colore, divertimento e squisite prelibatezze culinarie (come le frittelle) con cui deliziare i palati.

La nostra ricetta

I nostri favetti sono così prelibati che non si terminerebbe mai di mangiarli. Ed è impossibile non ritrovarsi a mangiarne più del dovuto, uno dopo l’altro! La loro caratteristica è quella di essere croccanti fuori e decisamente più morbidi al loro interno. Un contrasto elegante e un sapore originale. Per quanto riguarda il grado di difficoltà, devo dire che sono abbastanza semplici e veloci da preparare, anche se richiedono una certa maestria da parte di chi li frigge. Farli cucinare più del dovuto è un attimo. Bisogna prestare una discreta attenzione e spigliatezza ai fornelli. D’altronde non farli riempire d’olio è fondamentale.

Favetti Di Carnevale In Primo Piano, Ph Pagina Facebook Panificio Barbieri Panetteria&pasticceriaFavetti di Carnevale in primo piano, ph pagina Facebook Panificio Barbieri-Panetteria&pasticceria

INGREDIENTI:
Farina tipo 00 400g;
zucchero 80 g;
burro 30 g;
3 uova;
mezza bustina di lievito per dolci;
grappa;
scorza di limone;
zucchero a velo;
olio per friggere.
PROCEDIMENTO:
Mettete sul piano di lavoro la farina a forma della classica fontana o vulcano, ossia con un bel buco centrale. Al centro inseritevi il burro ammorbidito e tagliato a pezzettini, le uova, lo zucchero semolato, la scorza di limone grattugiata (e se amate particolarmente la sua profumazione, potete anche inerire dei semi di vaniglia), il lievito e la grappa. Amalgamate bene il tutto fino a creare un panetto omogeneo e morbido. Per il quantitativo della grappa, io di solito ne uso due cucchiai ma è chiaro che dipende dal proprio gusto personale. Coprite la pasta ottenuta con della pellicola, quindi lasciate riposare il tutto per circa mezz’ora.

Favetti Di Carnevale In Primo Piano, Ph Da Facebook Gruppo Rovigo E I Rodigini Itrovigo.it Di Franceca PavanFavetti di Carnevale in primo piano, ph pagina Facebook Panificio Barbieri-Panetteria&pasticceria

Lavorate sul piano parte dell’impasto in modo da ottenere una sorta di lungo serpente. Tagliatelo con un coltello in pezzettini grandi circa come una fava. Scaldate l’olio per friggere in una pentola dai bordi alti e possibilmente antiaderente. Quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura, ovvero noterete delle bollici, immergetevi i favetti. Quando verranno a galla sarà il momento giusto per toglierli dal fuoco con una schiumarola. Ricordatevi di girarli spesso, in modo che prendano un fantastico colore ambrato su ambo i lati. Adagiateli quindi sulla carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Cospargeteli con lo zucchero a velo. Personalmente vi consiglio di servirli con un ottimo Fior d’Arancio dei Colli Eugani. A presto con nuove ricette e recupero della tradizione.

Buon divertimento e buon appetito!

 

In copertina favetti di Carnevale in primo piano, ph Facebook Panificio Barbieri-Panetteria&pasticceria

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

La nostra ricetta dei favetti, dolce tipico del Carnevale ultima modifica: 2019-02-04T11:08:36+02:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top