Cibo

Lecchiamoci i baffi con i Maneghi, gnocchi dolci di patate americane

Maneghi

La patata americana o dolce, detta anche batata, non ha rapporti di parentela con le classiche patate. Strano no? Invece è proprio così! Provengono da due famiglie diverse. Pensate che le prime sono prodotte da piante rampicanti perenni che possono raggiungere anche i tre metri e appartengono alle Convolvulacee, mentre le seconde dalle stesse dei pomodori, cioè quelle delle Solanacee. Ovviamente si possono utilizzare per moltissime ricette e possono essere consumate sia cotte che crude. Tantissimi i modi per prepararle: al forno, fritte, lessate per fare un ottimo purè, per arricchire un’insalatona, per fare ottimi muffin o spettacolari torte…
Viene raccolta a mano nei periodi compresi tra Agosto e Ottobre. Le potete trovare, oltre che direttamente dal produttore, anche dal vostro fruttivendolo di fiducia o banalmente al supermercato.

Un piatto decisamente tipico delle nostre parti, gettonato soprattutto per imbandire le tavole durante la stagione autunnale ed è preparato proprio con le patate americane. Parlo ovviamente dei maneghi, deliziosi e particolari gnocchi conditi con il classico zucchero, cannella e burro fuso. Il nome deriva dalla forma a bastoncino che viene conferita loro. Severamente vietato passarli sui rebbi della forchetta o sulla grattugia. Qualcuno azzarda l’uso dell’uovo, ma nella più classica e tradizionale usanza non c’è traccia tra i suoi componenti

Ricetta

Maneghi Dsc 0033blog
Da sinistra foto di: www.pinterest.it e www.labarchettadicartadizucchero.com.

INGREDIENTI per gli gnocchi:
1 kg di patate americane di Valliera;
300 g di farina;
INGREDIENTI per il condimento:
cannella;
burro;
zucchero;
grana grattugiato.

PROCEDIMENTO:
Lessate le patate con la propria buccia. Pelatele e passatele con lo schiacciapatate. Per quest’ultima operazione, onde evitare ustioni alle mani, attendete si raffreddino leggermente. Dopodiché lavoratele con la farina, un pizzico di sale e l’uovo, nel caso abbiate deciso di utilizzarlo. Tenete presente che il quantitativo di farina suggerito è semplicemente indicativo. Dovete ottenere un impasto abbastanza soffice ma anche elastico. Formate degli gnocchi allungati che abbiano all’incirca tutti lo stesso diametro. Dopo aver portato ad ebollizione l’acqua in una pentola, salatela e  tuffatevi gli gnocchi un po’ per volta. Appena riemergono a galla, sgocciolateli con la schiumarola. Condite come già illustrato nella nostra ricetta gnocchi zucchero e cannella. Un tempo al posto dello zucchero si utilizzava la melassa e il grana, invece, è stato introdotto soltanto recentemente. Segnalo anche l’uso da parte di più famiglie dell’anice nel condimento, anche se personalmente non ho mai sperimentato. A questo punto non vi resta che cucinare! Io ho già l’acquolina in bocca!

Buon divertimento e buon appetito!

 

Foto copertina AllEvents.in.

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Lecchiamoci i baffi con i Maneghi, gnocchi dolci di patate americane ultima modifica: 2018-09-25T09:49:09+00:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top