Eventi Maggio Rodigino

RovigoRacconta 2019 – Da oggi al via la sesta edizione

La locandina di Rovigo Racconta 2019

RovigoRacconta è ormai da tempo uno dei più importanti festival letterari nel panorama italiano. Per tre giorni la città si tinge di arancione e Piazza Vittorio diventa il salotto buono di casa. Dove ci si siede composti, si guarda lo spettacolo e si riflette, ci si informa, si cresce culturalmente. Anche quest’anno speriamo che il tempo sia clemente e si arrenda alla cultura ed alla bellezza. Perchè se è vero che la città deve rinascere, RovigoRacconta è un passaggio obbligato, una tappa che assolutamente deve servire da volano per convincere i rodigini che si può, e si deve.

RovigoRacconta 2019

“Torna la primavera e torna Rovigoracconta, che è arrivato alla sua sesta edizione. In quelle passate abbiamo attraversato i temi dell’amore e della meraviglia. Ci siamo interrogati sul bisogno di non restare fermi e ritornare a saltare. Rovigoracconta 2019 prova ad accendere una luce sul coraggio di volare oltre gli steccati. Ci troviamo di fronte a sfide importanti. Dalla responsabilità di rispettare consapevolmente l’ambiente, per il futuro nostro e dei nostri figli, all’importanza di fare scelte che ci rappresentano, interrogandoci a fondo su ogni aspetto del mondo che ci circonda. Fino alla necessità di guardare con occhi nuovi – come se fosse un’occasione di crescita e non una barriera – chi ci può apparire diverso da noi. Rovigoracconta 2019 è «Siate coraggiosi», l’augurio perché ognuno diventi la chiave di un cambiamento. Non importa chi siamo, da dove veniamo. Possiamo sempre fare la differenza”.

Mattia Signorini, organizzatore di Rovigo Racconta

Queste le parole di Sara Bacchiega e Mattia Signorini, Deus ex machina della manifestazione che, ormai da anni, rappresenta la punta di diamante del Maggio Rodigino. Tante le presenze, con punte che sono arrivate fino alle 40.000 unità. Unico nel suo genere all’interno della regione, ogni anno ha saputo reinventarsi e regalare emozioni nuove. Per questo motivo era tanta la curiosità di poter scorrere il programma e capire quali itineranti sorprese poteva regalarci.

Il programma

Un programma indubbiamente di interesse e con molti nomi di spicco. L’apertura, come di consueto, è prevista per domani alle 18.30 in Piazza Vittorio Emanuele II. Alle 19.00, presente sul palco, il primo ospite ad aprire la kermesse : Michele Serra. Il giornalista, autore di “Le cose che bruciano”, ultimo romanzo, edito dai tipi di Feltrinelli, sarà voce di un tempo storico carico di rabbia, contraddizioni e comiche mediocrità. La serata prosegue con un crescendo, e ad attenderci, alle 20.30, in Piazza Garibaldi ci sarà Gianrico Carofiglio, scrittore pugliese, ex-magistrato, che ci ha regalato il personaggio di Guido Guerrieri, avvocato.

Michele Serra, ospite di apertura di Rovigo Racconta 2019

La lista sarebbe lunga e, soprattutto alla sera, si prevedono due bellissimi momenti per la movida cittadina. Si comincia domani sera, alle 22.00, con il concerto, in Piazza Vittorio Emanuele II, di Nada. La coraggiosa artista, una delle più importanti cantautrici del panorama italiano porta in scena il suo tour “E’ un momento difficile, tesoro”. Uno spettacolo da non perdere quello della cantautrice toscana, scelta anche da Paolo Sorrentino per la colonna sonora di The Young Pope. Sabato 4, invece, live set itinerante dei buskers che porteranno musica ed allegria davanti ai più noti locali cittadini. Vi consigliamo di non perdervi nulla e, per questo, di prendere con voi uno degli opuscoli arancioni con il programma. In alternativa, visitate il sito ufficiale della manifestazione.

Foto: RovigoRacconta, pagina Facebook, Gianni Barbacetto, Pagina Facebook Mattia Signorini.

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

RovigoRacconta 2019 – Da oggi al via la sesta edizione ultima modifica: 2019-05-03T10:17:16+02:00 da Alessandro Effe

Commenti

To Top