curiositá

Cannabis legale – I dovuti chiarimenti sulla vendita a Rovigo

Sabato 20 Gennaio, nel nostro gruppo “Rovigo e i Rodigini” un post ha scatenato una ridda di commenti e, sicuramente, molti fraintendimenti. Si parlava, di un distributore automatico di cannabis. Volente o nolente si è scatenato il putiferio. Veniva addirittura consigliato di avvisare le forze dell’ordine.
Ci abbiamo subito tenuto a precisare che si trattava di una attività assolutamente legale, magari un grow shop, disciplinato ed autorizzato alla vendita in base alle nuove normative in materia. L’esercizio commerciale, per altro, non era di difficile individuazione, visto che era stato indicato nelle vicinanze di una nota gelateria ed è l’unico nel raggio di centinaia di metri.
Si tratta di Zio Smoke, in via Nazario Sauro. Avendoci vissuto per 7 anni, l’ho praticamente visto aprire ed espandersi. Ero certo della sua correttezza ed onestà. Dopo tutta la confusione creatasi, nella maggior parte dei casi per ignoranza in questa materia, ci siamo sentiti in dovere di andare da lui e fare due chiacchiere per capire realmente come funzionassero le cose e quale tipo di vendita (oltre quelle delle sigarette elettroniche) avesse deciso di effettuare.

Zio Smoke

Prendo appuntamento per le 17 e trovo Carmine, il proprietario, in negozio insieme a Chiara, sua collaboratrice. E’ decisamente abbattuto per tutto il baccano che è stato inutilmente fatto sull’argomento. Sarebbe bastato avere la buona volontà di controllare prima. Oltretutto assisto ad una scena che, se mi fosse stata raccontata, avrei giurato essere inventata. Entra una signora distinta, sui 60 e dice a Chiara che ha letto che in quel posto si vende marijuana. Chiede di poterla acquistare, insistendo.
Dico la verità, per un momento ho pensato ad uno scherzo. Poi ho capito, amaramente, quanto possa essere stato complicato per Carmine leggere il post ed i commenti. Quanto danno possa aver fatto uno scritto senza la dovuta documentazione.
Provvediamo a fare chiarezza, lo dobbiamo a Carmine ed a noi stessi. Anzitutto Zio Smoke non è un Grow Shop e non lo è per scelta. Andiamo a vedere cosa sono i Grow Shop in una delle tante simili definizioni prese da web:
“Un growshop è un negozio specializzato in articoli e attrezzature per la coltivazione e il giardinaggio con un occhio di riguardo al mondo della canapa. Tra questi ci sono gli headshop (vendita di articoli per fumatori, ovvero accendini, posaceneri, cartine, cilum, narghilè, bong e vaporizzatori), gli hempshop (vendita di articoli e prodotti riguardanti la canapa o derivati-realizzati con la stessa (abbigliamento, cosmetica, alimenti, libri, riviste, dvd, ecc), gli smartshop (vendita di sostanze psicoattive legali come integratori o composti di origine naturale e sintetica) e i seedshop (vendita di semi di cannabis). Spesso un growshop è tutto questo e molto altro: punti di riferimento per gli amanti della canapa, info point e angoli degustazioni di prodotti alimentari.”

Da Zio Smoke non si vende cannabis da fumare

Da Zio Smoke l’unica cosa che troveremo saranno i profumatori alla canapa, per altro con una percentuale di THC perfettamente in linea con il decreto 242 del 2016. In pratica una sorta di potpourri per profumare gli ambienti. Quindi, ripetiamo, non si vende canapa per poterla fumare, ma solo ed esclusivamente come profumatore ambientale e solo nei termini e con le modalità previste dalla legge ed ai soli maggiori di 18 anni.
“Ci tengo a precisare che ho deciso di sospendere per qualche giorno la vendita di questo prodotto, mi è dispiaciuto molto tutto quello che è successo. Proprio a noi, che non vendiamo prodotti con nicotina ai minori. Ovvio che io non posso essere responsabile dell’uso che di questo prodotto viene fatto fuori da qui, ma è come se una persona comprasse un coltello da cucina in un supermercato e poi decidesse di accoltellare i passanti. Non può certo essere colpa di chi glielo ha venduto”.
Io aggiungo, è come avere una Lamborghini, se la tiri ai 200 come un proiettile e fai delle vittime innocenti di certo non posso andare dal produttore a dirgli che è un delinquente. Così come non posso andare dai produttori di alcolici per gli incidenti in stato di ebrezza. Sta a noi, al libero arbitrio. Speriamo di aver contribuito a fare chiarezza, nel bene di un commerciante onesto e nel bene di quanti leggeranno questo articolo ed avranno acquisito qualche nozione in più sull’argomento.
Anche noi, come loro, ci mettiamo la nostra faccia e credibilità. Ci scusiamo nuovamente con Zio Smoke  e speriamo vi sia sempre coscienza e disamina nell’uso delle parole.
Alessandro e Sibilla
Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

Cannabis legale – I dovuti chiarimenti sulla vendita a Rovigo ultima modifica: 2018-01-23T17:33:56+00:00 da Alessandro Effe

Commenti

Cannabis legale – I dovuti chiarimenti sulla vendita a Rovigo
To Top