Bungaro
Eventi

Intervista esclusiva a Bungaro – Maredentro live a Villa Morosini

Contattiamo Bungaro per poter scambiare quattro chiacchiere con lui in occasione della sua esibizione di questa sera nell’ambito della rassegna Tra ville e giardini. Troviamo un artista disponibile, di rara sensibilità e delicatezza che si mette a disposizione con molta simpatia. Porta avanti il suo tour estivo “Maredentro”, che è partito il 13 luglio da Napoli per poi spostarsi a Macerata ed a Grado, dove ha condiviso il palco con Antonio Fresa, presente anche questa sera a Rovigo, che ha prodotto insieme a lui lo spettacolo.

Oltre a Fresa ci saranno Antonio De Luise al contrabbasso e Marco Pacassoni al vibrafono ed alle percussioni. E’ a Rovigo da ieri : “Una città che ho subito avuto modo di apprezzare, ho trovato un festival consolidato negli anni con una bellissima energia. Spero di avere più gente possibile ad ascoltarmi perché ho una grandissima voglia di suonare. Mi hanno parlato di villa Morosini come di un posto meraviglioso”. Noi glielo confermiamo, potrà senza dubbio contare su una scenografia naturale di sicuro impatto.

Bungaro

Gli chiediamo del suo amore per la natura, manifestato più volte. “Vivo in una casa di campagna, amo la natura, ho piantato i miei alberi e li curo da circa vent’anni. Dal mirto alla canfora per arrivare agli ulivi. Adesso che sono fuori per il tour mi mancano le mie piante, perché la natura ti riconosce”. Il suo ultimo singolo è “Le previsioni della mia felicità”, scritta, come lui stesso ammette, per la nostra parte più fragile. “Spesso noi nascondiamo questa parte. Quella più fragile, più autentica, più vera. E’ quella delle cose non dette, e questa canzone parla di questo. La felicità è anche una predisposizione. C’è una frase importante all’interno di questa canzone che dice : se potesse la guerra fare l’amore. E’ la nostra guerra interiore, la nostra paura di non farcela, la nostra paura del tempo. Perdendo di vista, molto spesso quello che abbiamo a disposizione“.

Il suo tour, dopo la tappa rodigina, continuerà fino alla fine di Luglio, con una pausa per il lavoro sul nuovo album. Riprenderà dalla fine di Agosto fino alla fine di Settembre. Poi Bungaro si fermerà per almeno un mese e mezzo. Per terminare il suo nuovo lavoro, che sarà sicuramente un piacere ascoltare.

Comunicato stampa n. 4 di Tra ville e giardini

 “Il poeta è un tuffo nel mare fatto a rallentatore”. Nasce da questa visione della sua bambina, il titolo e le atmosfere di “Maredentro live”, l’ultimo disco ed il primo dal vivo di Bungaro, che il cantautore brindisino presenterà a Tra ville e giardini 2018, tappa del suo Maredentro live tour, già sold out nelle principali città italiane. Appuntamento da non perdere martedì 17 luglio 2018, alle 21.30 nel giardino di Villa Morosini (via Alessandro Selmi 543) a Polesella (Ro). Il Polesine ci metterà l’eleganza della villa cinquecentesca che fu dimora del doge di Venezia Francesco Morosini; Tony Bungaro, il libero artigiano della musica, porterà il suo disco più bello e più intenso, per una serata da non dimenticare.

Il Maredentro live tour festeggia i 25 anni di carriera del cantautore pugliese che è stato definito “un fuorilegge messo a capo di una sommossa sentimentale”. Con un viaggio di suoni e di passioni, che riprende il tema del mare, soprattutto quello “che è dentro di noi”, del disco Maredentro. Si riappropria di brani indimenticabili scritti per altri interpreti, dandogli una luce nuova.

Concerto d’apertura a Villa Morosini di Polesella

E’ un vero momento di grazia per Bungaro, che da Sanremo 2018. Partecipando con Ornella Vanoni e Pacifico, il suo brano “Imparare ad amarsi” ha vinto il premio Sergio Endrigo per la migliore interpretazione. Il Baglioni d’oro per la miglior canzone ed il premio Afi 2018 dell’Associazione fonografici italiani. Con questo concerto Bungaro rilancia una miriade di perle da scoprire o riscoprire. Brani riarrangiati e interpretati nel suo stile inconfondibile ed essenzial. “Io non ho paura” resa celebre dall’interpretazione di Fiorella Mannoia. “Guardastelle” vincitrice del premio della critica al Festival di Sanremo 2004, canzone che ha girato il mondo ed è stata interpretata anche da Youssou N’Dour. “Il mare immenso”, presentata nel 2011 al Festival di Sanremo da Giusy Ferreri.

27749927 10156074129661310 1158191887364583624 N Bungaro
Da sinistra, foto facebook Bungaro e www.tonybungaro.it

Inoltre, per la prima volta Bungaro canta ed omaggia altri artisti, Domenico Modugno, Sergio Endrigo, Paolo Conte, David Byrne dei Taking heads. Da sottolineare la cover de “L’ombelico del mondo” di Jovanotti che diventa “Lo viddiccu di lu mundo” nella sua versione in dialetto salentino. Strepitosi gli arrangiamenti che si intrecciano con i testi per uno spettacolo da vedere con gli occhi e sentire col cuore. Di prima grandezza la band, composta oltre che da Bungaro per voce e chitarra acustica, da Antonio De Luise al contrabbasso, Marco Pacassoni al vibrafono, percussioni e batteria, Antonio Fresa al pianoforte.

La rassegna Tra ville e giardini 2018 viene promossa e finanziata dalla Regione del Veneto attraverso Reteventi, dalla Provincia di Rovigo che l’ha sostenuta fin dalle origini. Col contributo della Fondazione Cariparo e anche di 13 Comuni polesani che ospiteranno a turno i 14 spettacoli in programma. L’organizzazione fattiva è dell’Ente Rovigo Festival con la collaborazione del Rovigo convention&visitors bureau.

Foto facebook Bungaro.
Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

Intervista esclusiva a Bungaro – Maredentro live a Villa Morosini ultima modifica: 2018-07-17T15:21:42+00:00 da Alessandro Effe

Commenti

Intervista esclusiva a Bungaro – Maredentro live a Villa Morosini
To Top