La chiesetta delle fosse
arte

Oratorio della Beata Vergine di Pompei – La Chiesetta delle fosse

Via Nazario Sauro è piccola, lambisce il centro e si dirama verso diverse direzioni quando hai finito di percorrerla.

Arrivato alla fine però, non puoi non rimanere a guardarla.

L’Oratorio della Beata Vergine di Pompei, che per i rodigini è la Chiesetta delle Fosse, divide ed idealmente sorveglia, via Gorizia e via Piva.

Si staglia, con il suo colore aranciato, a protezione di un discreto incrocio di strade. Prende il nome proprio dal fatto che via Gorizia, in tempi remoti, erano chiamata “strada delle fosse”.

La chiesa sorse agli inizi del ‘900, oltre quelle che erano le mura della città, sull’antico terrapieno posto proprio a loro difesa. Tra il XIX ed il XX secolo vi fu un grande risveglio del culto mariano in tutta Europa, ed in Italia, soprattutto nell’immediato dopoguerra, rivestirono particolare importanza i pellegrinaggi.

Fu per questo motivo che, don Tommaso Angiari, cappellano della chiesa di San Francesco a volle questa costruzione. Voleva infatti poter fornire ai fedeli un nuovo luogo di culto, dedicato alla venerazione mariana. In questo caso, della Beata Vergine di Pompei.

Il progetto viene affidato ad Eugenio Piva che utilizza uno stile medievaleggiante per costruirla e portare a termine il progetto, nel 1903.

E’ una delle poche chiese risparmiate dall’alluvione che colpì anche la città di Rovigo, nel novembre del 1951, anche se i successivi episodi di maltempo consigliarono l’inizio di lavori di restauro all’inizio degli anni duemila.

La Madonna del Cammino

La chiesetta delle fosse con il bassorilievo della madonna del cammino

Sulla facciata vi è una riproduzione della Madonna del Cammino, protettrice dei bersaglieri. Il bassorilievo è stato inaugurato nell’ottobre del 2005 e, nel 2015, vi è stata una cerimonia per onorare i caduti della prima guerra mondiale, ad un secolo dall’inizio.

Molto amata dai fedeli e visitatissima dai turisti, pur non presentando opere di grande valore al proprio interno.

Noi vi consigliamo di godervela arrivando da via Sauro, ne vale la pena.

Foto : Infocard Rovigo

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

Oratorio della Beata Vergine di Pompei – La Chiesetta delle fosse ultima modifica: 2017-12-11T18:20:08+00:00 da Alessandro Effe

Commenti

Oratorio della Beata Vergine di Pompei – La Chiesetta delle fosse
To Top