Cultura Eventi Interviste Personaggi

“Il Cinese”: l’ultimo capolavoro di Andrea Cotti – Un nuovo romanzo ed un nuovo eroe, il vicequestore Luca Wu.

Il nuovo romanzo di Andrea Cotti "Il CInese" alla Libreria La Magnolia

È il commissario Luca Wu quello che, arma in pugno, fascino travolgente e mossa impeccabile di Ving Tsun quello è entrato in libreria La Magnolia sabato scorso. Già, Luca Wu, vice procuratore aggiunto di Tor Pignattara: è lui il protagonista del romanzo “Il cinese” (edizioni Nero Rizzoli), uscito dalla penna del grande Andrea Cotti.

Andrea Cotti è uno sceneggiatore molto conosciuto per aver scritto le puntate di serie televisive di successo come L’Ispettore Coliandro e Squadra Antimafia. Ma Andrea Cotti è anche uno scrittore, un romanziere noir. L’incontro si apre con  il saluto di Gaia Zanzottera, la nostra libraria che ci regala ogni volta  incontri di grande spessore culturale. Ed entriamo subito nel vivo del romanzo grazie al grande talento di Paolo Panzacchi, faccia nota a tutti noi lettori accaniti e non, che svestiti i panni di scrittore, ha interpretato la figura di moderatore – intervistatore curioso, pignolo ed ironico. E di sicuro non è l’ironia (nè tantomeno la simpatica) ciò che manca ad Andrea. L’autore ci parla fin da subito del suo personaggio. Wu è un cinese nato in Italia che diviene poliziotto un po’ perchè se lo sente dentro e un po’ per sfida contro il padre, Silenzionso Wu.

Vicequestore aggiunto Luca Wu

Luca Wu è un personaggio complesso, sfacettato, intriso di conflitti interni. E’ un uomo ricco di sfumature, un uomo con il cervello ed il cuore sempre in movimento. Ma è un bravo poliziotto, anzi… è un ottimo poliziotto. E’ un eroe. ed è proprio la figura dell’eroe che Cotti vuole creare. “Ho fatto uscire molti personaggi dalla mia penna” ci racconta Cotti. “Sentivo, però, che negli ultimi tempi mancava un eroe tra le mie creature. Un eroe epico. Quindi ho deciso di farne nascere uno: Luca Wu. Ma mi volevo anche divertire! e lì mi è venuto in mente di unire le mie due grandi passioni: la scrittura e la cultura cinese.”. E non poteva che nascerne un capolavoro. “Insomma, ho preso degli ingredienti che a me piacevano moltissimo, li ho mescolati per bene e praticamente Luca Wu ha iniziato a scriversi da solo!” continua Andrea.

Roma e Cina

il romanzo, ispirato ad un fatto di cronaca realmente accaduto, è un sapiente intreccio di indagini investigative e colpi di scena, il tutto incorniciato da una splendida Roma. E’ però Roma insolita, inusuale, sconosciuta ai turisti, una Roma bella, residenziale, piena di gente e di razze. Ma è anche una Roma strana, una Roma “cinese”, difficile da conoscere e comprendere. E’ una Roma sommersa, chiusa dentro uno scrigno con i suoi affari ed i suoi segreti. Solo che nulla è impossibile a Luca Wu! Il  vicequestore,come ogni eroe che si rispetti, oltre ad essere un uomo scaltro, lucido e molto preparato, è anche circondato da una squadra di abili collaboratori (alcuni davvero esistenti nella realtà!).

E’ un romanzo che pullula di personaggi e di eventi che si concatenano tra di loro. Questi elementi danno alla trama un ritmo incalzante ed una suspance senza pari. Luca Wu è italiano ma è cinese. Siamo a Roma ma siamo in Cina. E’ davvero qualcosa di affascinante. Il lettore che viene portato a spasso tra i quartieri e scopre intrighi e segreti di una comunità che molto spesso è per noi lontana ed inafferrabile. “Il cinese” è un romanzo ricco di dettagli e particolari. E’ facilissimo, per il lettore, trasformare la propria mente in uno schermo cinematrografico e proiettavi il film che ne nasce. Tutto merito della straordinaria bravura di sceneggiatore di Andrea Cotti. Con estrema abilità Andrea tratteggia volti, descrive attimi, crea pensieri e fa vibrare in maniera netta sensazioni ed emozioni.

Andrea Cotti con Paolo Panzacchi e Gaia Zanzottera

Andrea Cotti con Paolo Panzacchi e Gaia Zanzottera – Foto di Martina Romagnolo

Nel romanzo viene anche affrontato il tema della discriminazione, della diffidenza che nasce quando ci troviamo davanti ad una cultura diversa (e per molti aspetti opposta) dalla nostra. Un cinese poliziotto. un poliziotto cinese. Uno che si deve dimostrare bravo perchè è poliziotto, affidabile perchè è cinese. “La contaminazione è inevitabile. Io sono un uomo ottimista. La storia ce lo ha già dimostrato: lei andrà avanti comunque e non sarà di certo la diffidenza o il pregiudizio a fermarla” afferma Cotti, in merito a questo dualismo che oscilla tra  razzismo diffidente e lungimirante  integrazione.

Non vogliamo svelarvi di più! Ma vi garantiamo che tra indagini investigative rocambolesche, tabulati telefonici da decriptare, intoppi burocratici, personaggi che nascondono veri e propri colpi di scena, Luca Wu e la sua squadra saranno dei compagni di viaggio e di avventura non da poco!

e chissà… forse Luca Wu è così reale e così imperioso (perchè “stronzo” mi dicono dalal regia che non si può scrivere!) che costringerà il nostro amico Andrea Cotti, a duri colpi di Chi Sao, a scrivere una nuova ed emozionate avventura!

Martina Romagnolo

Autore: Martina Romagnolo

Avvocato, amante della vita e della scrittura, divoratrice di libri, (quasi) sommelier e runner un po’ per sfida e un po’ per caso!

“Il Cinese”: l’ultimo capolavoro di Andrea Cotti – Un nuovo romanzo ed un nuovo eroe, il vicequestore Luca Wu. ultima modifica: 2018-10-03T12:34:14+00:00 da Martina Romagnolo

Commenti

To Top