itRovigo

Associazioni Interviste

Donare il midollo osseo: associazione ADoCeS “Danilo Ruzza”

danilo ruzza evidenza

L’associazione ADoCeS “Danilo Ruzza” odv si occupa di trovare nuovi donatori di midollo osseo nella provincia di Rovigo. La Dottoressa Giulia Berto, volontaria dell’associazione, ce ne racconta la storia, lo scopo e perché è importante la donazione del midollo osseo e quella del sangue del cordone ombelicale.

ADoCeS “Danilo Ruzza”: come nasce l’associazione

“L’associazione nasce oltre vent’anni fa. Un gruppo di amici di Adria ha voluto raccogliere la volontà di Danilo, un giovane malato di leucemia, di trovare il maggior numero di donatori di midollo osseo nella provincia di Rovigo. Danilo purtroppo non ha trovato il suo donatore, ma i suoi amici hanno portato avanti la sua idea. Oggi l’associazione ADoCeS “Danilo Ruzza” odv è l’associazione di riferimento della provincia ed aderisce ad Adoces Veneto ed alla Federazione italiana Adoces. L’associazione opera in convenzione con l’azienda Aulss 5 Polesana sul territorio provinciale.”

danilo ruzza banchetto

Di cosa si occupa ADoCeS “Danilo Ruzza” odv

Di cosa si occupa l’associazione?” – “Attualmente l’associazione si occupa di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della donazione di cellule staminali emopoietiche periferiche e del sangue del cordone ombelicale. Il fine, ovviamente, è quello di reclutare nuovi donatori e donatrici. Le modalità nelle quali l’associazione porta avanti la sua mission sono differenti. Organizza, infatti, banchetti informativi nelle piazze, eventi culturali e sportivi, raccolte fondi e corsi di aggiornamento per sanitari. Da alcuni anni, inoltre, sosteniamo le spese per una borsa di studio per una giovane ostetrica che opera presso l’ospedale di Rovigo e Adria per accompagnare le future mamme alla donazione di sangue da cordone ombelicale.” – “Chi ne fa parte?” – “L’associazione è composta da persone di tutte le età dal pensionato allo studente. Non facciamo distinzioni l’importante è la voglia di stare insieme e di portare avanti il messaggio del dono, messaggio trasversale a molti contesti.”

danilo ruzza odv

Chi dona la vita la riceve: come diventare donatore

Perché è importante donare il midollo osseo?” – “La donazione di cellule staminali emopoietiche periferiche è ancora oggi una delle principali cure per patologie onco-ematologiche, sia degli adulti che dei bambini. Un giovane sano con età compresa tra i 18 e i 36 anni può diventare donatore di cellule staminali. Può salvare una vita senza mettere a rischio la sua. Con le moderne tecnologie oggi la donazione di cellule staminali avviene come una sorta di donazione di plasma (con tempistiche più lunghe ovviamente).

banchetto

Come si diventa donatore di midollo osseo?” – “Per diventare potenziale donatore basta rivolgersi al Centro Trasfusionale dell’ospedale più vicino. Lo si può fare personalmente o attraverso l’aiuto dell’associazione, e chiedere di essere iscritti al registro italiano dei donatori IBMDR. Questo prevede un colloquio con il medico trasfusionista per valutare l’idoneità alla donazione e successivamente un semplice prelievo di sangue. Il prelievo di sangue serve per la tipizzazione del donatore i cui dati vengono inseriti nel registro IBMDR (Italian Bone Marrow Donor Registry – Registro Italiano Donatori midollo Osseo).”

rovigo danilo ruzza

Possibilità di un malato di trovare un donatore compatibile: 1 su 100.000

Quando una persona malata necessita di un trapianto, il centro trapianti che lo ha in cura avvia la ricerca del donatore compatibile in questa banca dati. Se il  profilo è compatibile con quello del ricevente può essere chiamato per diventare effettivo donatore. Ogni potenziale donatore rimane iscritto al registro fino ai 55 anni di età. La possibilità che un malato trovi un donatore compatibile è 1 su 100.000, quindi è molto importante che i donatori siano sempre di più. Un altro tipo di donazione più specifica è quella del sangue del cordone ombelicale che riguarda le giovani donne incinta. Anche questa è una donazione semplice ma con un grande potenziale di cura.”

Le colombe pasquali

L’associazione si sostiene principalmente attraverso la sottoscrizione “In volo per la vita”. Questa prevede la distribuzione di colombe pasquali nel territorio della provincia con banchetti nelle principali piazze e all’esterno delle chiese. Attualmente, data l’emergenza sanitaria in corso, non possiamo ancora sapere se quest’anno sarà possibile. Anche l’anno scorso è stata difficile la distribuzione dei dolci pasquali nelle consuete modalità. Grazie, però, al passaparola di molti amici e la collaborazione, ormai consolidata con Rotaract Rovigo, siamo riusciti comunque a distribuire le nostre colombe. In questo momento difficile per tutti anche le attività dell’associazione sono messe alla prova. Tuttavia manteniamo vivo il nostro spirito e portiamo avanti gli impegni che abbiamo preso. Altri sostentamenti avvengono attraverso donazioni di privati.”

colombe

Per informazioni più complete visitare il sito www.adocesfederazione.it.

Donare il midollo osseo: associazione ADoCeS “Danilo Ruzza” ultima modifica: 2021-01-19T09:20:10+01:00 da Tea Nilo

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Doati Marco

una associazione ben radicata nel territorio

To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x