Museo Civico Archeologico Castelnovo Bariano
Arte

Museo Civico Archeologico di Castelnovo Bariano – Presidio da tutelare

19523,19142

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

Se si ha voglia di una gita domenicale fuori porta, magari prima del pranzo, si può pensare di prendere l’auto e imboccare la Transpolesana, in direzione Castelnovo Bariano. A fare cosa? Direte voi. A visitare il piccolo ma importantissimo presidio del Museo Civico Archeologico. In questo periodo, con l’orario estivo, è possibile visitare le sale alla domenica, senza prenotazione, dalle 09.00 alle 12.00 (orario dal sito di Archeoveneto relativo al plesso museale). Le raccolte che sono contenute al suo interno sono frutto delle ricerche effettuate da un gruppo di appassionati del centro polesano di studi storici, archeologici ed etnografici. Gli scavi sono stati condotti e coordinati dalla Sopraintendenza archeologica del Veneto.

Il museo nacque nel 1982. Aveva lo scopo di rendere fruibili e divulgabili i reperti rinvenuti nel corso delle ricerche effettuate nel villaggio palafitticolo di Canàr di San Pietro Polesine. Si individuò la sede del Municipio di Castelnovo Bariano come posto per la collocazione dei reperti ma successivamente la collezione si ampliò fino a rendere necessario lo spostamento, nel 1999, presso le scuole elementari di San Pietro Polesine, sede attuale del plesso. E’ diviso in tre sale e senza dubbio i reperti più importanti sono quelli provenienti da Cànar.

Da Canar a Marola

Museo Civico Archeologico Castelnovo Bariano

Di questo villaggio palafitticolo sono esposte soprattutto ceramiche, tazze a corpo sferico o carenate e grandi vasi per la conservazione delle derrate alimentari. Questi elementi accomunano Cànar alle palafitte dell’antica età del Bronzo (1800-1500 a.c.) dell’Italia Settentrionale. Elementi caratterizzanti dei reperti di Cànar sono invece le cosiddette anfore, o brocche, a corpo biconico e alto collo tronconico che trovano pochissimi confronti in Italia e che sono invece messe in relazione dagli studiosi con culture austriache o ungheresi.

Altri reperti di notevole importanza sono quelli relativi al sito di Marola appartenenti al Bronzo Medio e Recente (1500-1200 a.C.). I materiali più importanti sono esposti presso il Museo di Adria. Di notevole rilevanza i reperti risalenti all’età preromana e romana come : mestoli, un piatto usato come mortaio, pesi da telaio, un unguentario, ecc.

Noi vi consigliamo caldamente di farci un salto e perdervi per circa un’ora in quelle meraviglie.

 

Fonti : Archeoweb, Canàr di San Pietro Polesine, Ricerche archeo-ambientali sul sito palafitticolo, P. Bellintani. – Foto : Archeoweb Veneto

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

Museo Civico Archeologico di Castelnovo Bariano – Presidio da tutelare ultima modifica: 2018-07-31T11:44:07+00:00 da Alessandro Effe

Commenti

Museo Civico Archeologico di Castelnovo Bariano – Presidio da tutelare
To Top