Arnaldo Pavarin, il Poeta del sentimento e della tradizione - itRovigo

itRovigo

Cultura Personaggi

Arnaldo Pavarin, il Poeta del sentimento e della tradizione

Poesia Effetti

Arnaldo Pavarin si diletta a scrivere, mosso dall’esigenza interiore di rievocare vicende di vita, riflessioni e sensazioni. Con la poesia, semplice e spontanea, dona freschezza al dialetto, riportando alla memoria le emozioni della vita vissuta.

Arnaldo
Arnaldo Pavarin – Foto: profilo Facebook personale

Mediante la lettura dei brani di A. Pavarin, conosciamo il vissuto delle nostre antiche genti contadine del Polesine; la sua poesia valorizza i gesti quotidiani, l’amore e i sentimenti semplici.

Arnaldo Pavarin – cenni biografici

A. Pavarin nasce a Rovigo, in località Le Paladine nel 1940; è quarto di sette figli di una famiglia di origini contadine.

Fattoria come Arnaldo
Luoghi rurali – Foto: Pixabay

Quando sembra ormai destinato a seguire  le orme dei suoi genitori, l’alluvione del Po del 1951 cambia il suo futuro. Il dramma degli allagamenti delle terre costringe la sua famiglia a lasciare tutto quello che possiede per un luogo più sicuro; si sposta quindi a Verona, dove A. Pavarin prosegue gli studi. Il ritorno poi a Rovigo, la sua città natale, segna un nuovo inizio per l’autore. 

La vicinanza spirituale e letteraria con lo scrittore Pietro Conforto Pavarin

Particolarmente presente nella vita di Arnaldo Pavarin, un celebre e illustre personaggio della comunità rodigina, vincitore di premi letterari nazionali e internazionali; si tratta di Pietro Conforto Pavarin, zio ma anche e soprattutto amico di Arnaldo; Pietro è uno dei numerosi fratelli del padre di Arnaldo, l’ultimo per nascita; il nipote ha modo di conoscere a fondo lo zio scrittore in occasione dei numerosissimi viaggi dell’insigne autore letterario; lo assiste nell’assidua presentazione delle sue opere, accompagnandolo con costanza e passione a svariate manifestazioni culturali. Ma dedicheremo un capitolo a parte all’opera di Pietro Conforto Pavarin, grande autore dialettale polesano.

La semplicità delle sue opere

Arnaldo Pavarin con le sue opere racconta il passato con un continuo accostamento al presente, all’attualità: fatti, personaggi, aneddoti, e le tradizioni di un mondo che sta per scomparire; ma soprattutto, elabora le memorie del passato per trasformarle in prosa e poesia, in italiano e in dialetto. Dona freschezza e spontaneità alla sua lingua madre, l’idioma della sua giovinezza, la lingua della sua gente.

Arnaldo1
Foto dal profilo Facebbok di Arnaldo Pavarin

Le sue opere celebrano la vita, perchè la vita è un dono

Le poesie di A. Pavarin sono un susseguirsi di rime spiritose e ben cadenzate, spesso divertenti; si alternano a pensieri più melanconici, ma mai sopraffatti dalla tristezza. Anzi, ogni suo brano celebra la vita in ogni suo aspetto, e infonde speranza e fiducia. Arnaldo scrive fin da ragazzo, ma si decide a pubblicare soltanto in là con gli anni, dopo esservi stato spinto dall’apprezzamento di amici e conoscenti; in occasione di diversi incontri pubblici raccoglie infatti commenti molto positivi sui suoi scritti. Così decide finalmente di pubblicare le sue Raccolte di parole in dialetto e in lingua in forma di poesia, come le definisce lo stesso autore.

Le pubblicazioni di Arnaldo Pavarin

Nel 2012 esce la prima raccolta di poesie e prose, Un cuore spazioso; segue nel 2014 Come orizzonte; ad aprile 2016Na streta al cuore. Infine, è del 2019 Voérghe ben a la vita. Attraverso la scrittura, A. Pavarin rivive gli eventi della sua vita; le sue opere non sono mai ovvie o superficiali. Scopriamo i luoghi, le amicizie, i ricordi e le sue sensazioni, dall’adolescenza all’età matura, l’intero percorso di vita; attraverso la sua opera riviviamo il tempo passato e le tradizioni del territorio polesano, nel racconto dei momenti di gioia ma anche di malinconia dell’autore. Partecipiamo alla serenità degli affetti e dell’amore coniugale; ma anche all’amore dei figli, e viviamo al contempo la fede e la fiducia verso Dio Creatore. Lo sguardo dell’autore si sofferma allo stesso tempo sugli altri, nella condivisione di ansie e preoccupazioni del prossimo.

arnaldo 2
Foto dal profilo Facebook di A. Pavarin

Nell’opera di Arnaldo Pavarin, una profonda analisi del presente

La scrittura di A. Pavarin consente quindi al lettore una semplice analisi del presente per stimolarlo a valorizzarne tutti gli aspetti. Questo avviene attraverso la leggiadria del dialetto, affiancato talvolta dalla traduzione in italiano. Altro tema caro al poeta, l’impegno nel volontariato, la gioia di aiutare gli altri e di sentirsi felice nel farlo.

L’impegno nel volontariato

Arnaldo Pavarin è l’ideatore, insieme ad Antonio Carlizzi, dell’Associazione Renzo Barbujani Onlus; l’ente ha lo scopo di sostenere la cultura e la creatività di tutti coloro che desiderano coltivare la passione per la scrittura, la pittura e la fotografia. Per promuovere e sostenere  queste attitudini  l’Associazione Renzo Barbujani organizza laboratori di scrittura creativa, di pittura e fotografia. Arnaldo Pavarin ne viene eletto presidente; ricopre l’incarico in maniera continuativa per 15 anni, il tempo massimo possibile. Attualmente ne è il presidente onorario.  

Arnaldo Copertina
Volume celebrativo del decimo anniversario dell’ Associazione Renzo Barbujani

Arnaldo Pavarin, il Poeta del sentimento e della tradizione ultima modifica: 2021-03-30T08:30:00+02:00 da Elisa Padoan

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x