I RODIGINI RACCONTANO ROVIGO

itRovigo

Cosa Vedere Cultura Itinerari Itinerari Musei Turismo

Il Museo della Giostra di Bergantino, unicità Polesana

Un'immagine del Museo della Giostra

Percorrendo la strada che porta verso l’argine sinistro del Po è possibile ammirare campi sterminati e pioppeti che sembrano messi in fila ordinata senza finire mai. C’è il fiume vicino, il Po, che scorre lento e malinconico, affiancato dagli argini, alti quasi come mura di cinta. Sono lì a protezione della popolazione, che in anni passati ha dovuto, con questo fiume, fare spesso i conti. Se ci si passa d’estate, è tutto un rigoglioso verdeggiare di natura e sole. D’inverno il paesaggio cambia, acquista forse più fascino e mistero, più romanticismo, se vogliamo. C’è la nebbia che lo copre, ed i campi ed i pioppeti diventano ombre, protettive o inquietanti, a seconda degli occhi che le guardano. Ma è qui che arriva la magia. Nel momento in cui il tempo ingrigisce e sembra non si possa far altro che aspettare il sole.

La fantasia al lavoro

Proprio in inverno, da queste parti, si inizia febbrilmente a lavorare, perchè poi, d’estate, bisogna divertirsi. Qui, in questo angolo che sembra anonimo tra Rovigo e Mantova. A Bergantino, Melara, Castelmassa, Castelnovo Bariano, Ceneselli. Nei comuni che fanno parte del distretto della Giostra. Luoghi in cui si crea la magia. Cavalli a dondolo, ruote panoramiche, treni, castelli. Fateci caso la prossima volta che salite su una giostra. Potrebbero averla pensata e costruita proprio da queste parti. Vi operano infatti oltre settanta aziende, con un fatturato di circa 100 milioni di euro l’anno e che eroga lavoro per oltre cinquecento persone. Un’eccellenza tutta Polesana, prima ancora che Veneta. Un’eccellenza riconosciuta in tutto il mondo.

Un'immagine del Museo della Giostra

A questo distretto, Palazzo Roverella, ha dedicato una fantastica mostra primaverile, chiusa con numeri record, oltre 40.000 presenze. Curata da Roberta Valtorta e la collaborazione di Mario Finazzi (per il percorso riservato alla pittura), il tutto è stato proposto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e dal Comune di Rovigo stesso. In mostra le esposizioni di giocattoli grandi e piccoli, con numerosissimi modellini e carillon. In più un’ampia sezione fotografica che ha compreso scatti da più di sessanta fotografi dall’Ottocento ad oggi. E poi i quadri. Da Valerio Berruti a Paolo Ventura. Da Giacomo Balla, Massimo Campigli. Per preparare il tutto, l’imprescindibile supporto del Museo della Giostra e dello Spettacolo Popolare di Bergantino.

Il Museo della Giostra

Il Museo Storico della Giostra e dello Spettacolo Popolare di Bergantino è un centro di ricerca unico nel suo genere in Italia, che si occupa del complesso e variegato mondo culturale dello spettacolo popolare di piazza: dalla Fiera medievale al Parco divertimenti dell’Ottocento con i suoi tradizionali spettacoli itineranti (il Teatro delle maschere, dei burattini e delle marionette, il circo, il cinematografo ambulante, le prime giostre mosse a mano dalle origini rituali), fino al Luna Park ipertecnologico di oggi con le sue vertiginose attrazioni.

Un'immagine del Museo della Giostra

L’esposizione è prevalentemente documentaria, suffragata da curiosi oggetti originali d’epoca, preziosi e rari strumenti musicali da Fiera dell’Ottocento, modellini di giostre antiche e moderne perfettamente funzionanti, manufatti artistici, avvincenti storie di vita degli itineranti, stampe e dipinti, immagini e filmati in monitor o in videoproiezione: Il percorso offre al visitatore un viaggio immaginario negli spazi del gioco e della fantasia attraverso mondi lontani, concentrati in un ambito circoscritto e trasfigurato da un allestimento coinvolgente e immaginifico. Il Museo si trova a Palazzo Strozzi, in Piazza Matteotti, 85 a Bergantino. Per informazioni si può telefonare al numero 0425/805446. Per visitarlo si possono acquistare i biglietti su questo sito.

Foto: Museo della Giostra.

Il Museo della Giostra di Bergantino, unicità Polesana ultima modifica: 2019-08-09T09:53:10+02:00 da Alessandro Effe
To Top