Cibo Curiositá

La mistocca, un dolce tradizionale tipico dell’autunno al gusto di castagna

Mistocca

Un sapore tipico della cucina polesana è, senza ombra di dubbio, quello della mistocca. Dolce preparato con la farina di castagne, è decisamente semplice e veloce da fare. Facilmente acquistabile da venditori ambulanti anche lungo le strade di paesi e città, era per questo motivo considerato cibo per poveri. Oltretutto era possibile prepararlo con ingredienti facilmente reperibili e decisamente economici. Esistono svariate e innumerevoli versioni del piatto, in tutte le parti d’Italia, dato che si tratta di una sorta di castagnaccio. La sua preparazione veniva tramandata oralmente e spesso subiva cambiamenti, anche in virtù delle risorse che si avevano a disposizione in casa.

Una ricetta storica

Ma quando si iniziò ad utilizzare la farina di castagne, vera protagonista della mistocca? Probabilmente sono state le innumerevoli carestie che hanno caratterizzato il Medioevo a spingere le persone a farne uso. Il castagno è una pianta farinacea ed è per questo che veniva chiamata “l’albero del pane”. Il suo frutto si conserva per poco tempo dopo la raccolta, qualche settimana al massimo. Così pensarono di essiccarlo e macinarlo per ottenerne la farina. La raccolta da terra era la fase più difficile e lo è tutt’oggi, dato che non è meccanizzata. Il sottobosco doveva quindi essere ben pulito. Con le foglie rastrellate si faceva il letto degli animali da stalla. Caricate su ceste o sacchi, trasportate a mano o grazie ai buoi, le castagne venivano portate ad asciugare nei luoghi adatti per poi essere in seguito macinate.

Versione rodigina della mistocca

Mistocca
Foto da sito flickr

INGREDIENTI:
uva sultanina 30 g;
mezzo bicchiere circa di Marsala;
farina di castagne 250 g;
zucchero 80 g;
cacao 10 g;
4 cl di  olio d’oliva extra vergine;
2,5 dl latte intero;
5 dl acqua;
pinoli 20 g;
sale;
burro e farina.

PROCEDIMENTO:
Ammollate l’uvetta nel Marsala. Mettete in una terrina la farina, lo zucchero, il cacao, un pizzico di sale e aggiungete lentamente, mescolando con una frusta, l’olio, il latte, l’acqua ed il Marsala usato per l’uva passa. Utilizzate un colino per passare il tutto, in modo da evitare i grumi che si saranno formati e lasciate riposare il composto per circa mezz’ora. Imburrate e infarinate una tortiera. Versatevi all’interno il preparato. Distribuite sulla superficie pinoli e uvetta. Un giro d’olio per mantenerla morbida e infornate a 150º. Cucinate per 40 minuti, controllando con lo stuzzicadenti la cottura. Servite la mistocca tiepida con del rosmarino per esaltarne il gusto. Ricordatevi che la fantasia è tutto in cucina. Io vi suggerisco di sperimentarla anche come antipasto, magari avvolta da un po’ di pancetta tagliata sottile!

Buon divertimento e buon appetito!

 

Foto copertina da Facebook di Matteo Antonio Pelesson

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

La mistocca, un dolce tradizionale tipico dell’autunno al gusto di castagna ultima modifica: 2018-10-29T09:49:58+00:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top