Chiesa Santissima Trinità
arte

Rovigo – La Chiesa del Monastero della Santissima Trinità

Nasce per gioco la curiosità di saperne di più su: cosa ci fosse prima del Tribunale a Rovigo. Carlo Alberto Mares pubblica nel nostro gruppo fb “Rovigo e i Rodigini – ItRovigo.it” una splendida foto intitolata Il palazzo di Giustizia. Silvana Scottini interviene chiedendone maggiori informazioni e, visto che è difficile reperirne, chiedo al magnifico Massimo Chendi. Lui è un appassionato di ricerca oltre che del nostro amato Polesine. Non so moltissimo di questo signore, tranne che ama mettere in risalto il nostro territorio con la fotografia e le accompagna solitamente a spiegazioni dettagliate e corrette. E’ uno degli amministratori di un altro gruppo fb “Polesine… terra senza confini“, il cui scopo viaggia parallelamente al nostro. Ad ogni modo, Massimo si rende subito operativo e dopo poco mi fa sapere che, grazie a Mario Andriotto, membro di entrambi i gruppi, ci sono delle novità importanti.

C’era una volta una chiesa…eh già, un’altra chiesa che non c’è più. Dopo quella di Santa Giustina e quella di San Rocco, scopriamo che anche questa è stata abbattuta. E anche questa non era certo di poco conto. Che peccato. Ad ogni modo Mario ci fa sapere che: “E’ stata demolita nel 1871 e che nel 1873, nell’area, il Comune realizzò il nuovo stabile del Tribunale, Corte d’Assise e Pretura. L’inaugurazione avvenne il 3 dicembre 1873. Alla fine degli anni ’50 l’edificio venne sopraelevato come lo vediamo oggi.“.

Chiesa Santissima Trinità Chiesa Santissima Trinità
Fig. 1 Chiesa SS Trinità, Fig. 2 Palazzo di Giustizia realizzato nel 1853.

Chiesa Santissima Trinità Chiesa Santissima Trinità

Fig. 3 Progetto ampliato alla fine degli anni ’50 e Fig. 4 Veduta attuale.

Materiale di Mario Andriotto.

Ricerca personale

Decido, quindi, di partecipare a queste ricerche e di approfondire, per quanto possibile, il discorso. Ed ecco cosa scopro facilmente. La Chiesa della Santissima Trinità aveva annesso ad essa un convento di monache agostiniane. Stiamo parlando di via Mazzini. Probabilmente risale alla fine del Quattrocento, inizi del Cinquecento e era ricca di pitture di valore di grandi artisti come Antonio Zanchi, Fortunato Pasquetti e Pietro Novelli ma sembra siano solo alcune delle firme che vantava questa chiesa.

Fortunatamente alcune opere, come la SS Trinità di un artista emiliano e l’Elemosina di Tommaso da Villanova di Mattia Bortoloni, sono conservate nella Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi a Rovigo. Come già detto prima, la chiesa fu rasa al suolo nel 1871. Probabilmente la causa è da ricercarsi alla soppressione del 1810 del convento, voluta dal governo francese di Napoleone, per poi essere inseguito eliminato, facendo così spazio alla Corte d’Assise, con carceri annesse.

Chiesa Santissima Trinità Chiesa Santissima Trinità

L’Elemosina di Tommaso da Villanova di Mattia Bortoloni e il Trionfo della croce con la Trinità.

Non mi basta, ormai mi sono appassionata e continuo a cercare. Così mi imbatto in un paio di libri. Tra questi “Rovigo, le chiese” di Vittorio Sgarbi. Capisco che monastero e chiesa occupavano lo spazio su cui ora ci sono le ex-carceri e il Tribunale, all’incrocio di via Verdi con via Mazzini. A volerla fu suor Filippa De Celerj da Rovere dell’Ordine degli Eremitani di Sant’Agostino nel 1497. Oltre al dipinto di Bortoloni di cui vi ho scritto poco fa, anche il Trionfo della croce con la Trinità è stato salvato e proviene proprio dalla nostra Chiesa del monastero della Santissima Trinità, dove si trovava sopra l’altare.

Per giunta la figlia del Bartoli, Isabella, entrò nel convento e così il padre ebbe accesso a svariate notizie. Proprio Bartoli attribuì ques’ultima pala a Gio Carlo Loth ma non essendoci certezza assoluta, non si può non tener presente che stilisticamente potrebbe appartenere anche a Pietro Vecchia o ad Antonio Zanchi.
Continuo a leggere e da altre fonti vengo a sapere che a quei tempi non c’erano molti edifici, per cui il convento era relativamente grande e aveva anche un orto adiacente. Peccato non essere riusciti a conservarlo ma per fortuna alcune opere sono state tratte in salvo.

 

 

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Rovigo – La Chiesa del Monastero della Santissima Trinità ultima modifica: 2018-04-13T11:25:02+00:00 da Sibilla Zambon

Commenti

Rovigo – La Chiesa del Monastero della Santissima Trinità
To Top