I fiumi e rovigo Rubriche

Il distretto della Giostra – Eccellenza polesana ai bordi del Po

Una delle giostre che si costruiscono nel Distretto Della Giostra

Sono paesaggi fatti di pioppeti e campi senza fine, soprattutto d’inverno. Campi sterminati che diventano ombre, nella nebbia. Il Po scorre lento e regala al paesaggio argini che sembrano mura ed aiutano a spezzare l’orizzonte piatto, malinconico, che sembra abbracciare vecchie cascine e chiese che sembrano, da lontano, tutte uguali. D’inverno queste terre, fatte di pioppeti e campi senza fine, diventano ombre rade nella nebbia.

Il paesaggio

Un'immagine del Po che scorre vicino uno dei paesi del distretto della giostra

Eppure, proprio quando l’inverno ingrigisce la pianura, la gente di qui libera la propria fantasia e si mette al lavoro nei laboratori. Bisogna creare infatti nuovi sogni prima che arrivi la bella stagione.  Astronavi, cavalli a dondolo, treni e castelli, per incantare i bambini e regalare emozioni ai giovani. Perché in quest’angolo anonimo dell’alto Polesine, al confine tra le province di Mantova e Rovigo, si nascondono gli architetti del Paese dei Balocchi. Bergantino, Calto, Melara, Castelmassa, Castelnovo Bariano e Ceneselli sono i comuni rodigini che fanno parte del Distretto della Giostra. Pertanto, la prossima volta che salite su una giostra sappiate che potrebbero averla pensata e prodotta loro, gli artigiani della minuscola Bergantino o dei paesi ad essa collegata.

Il distretto della Giostra

Un particolare costruito presso il Distretto Della Giostra

I numeri d’altronde parlano chiaro. Oltre 70 aziende operano nel distretto (in pratica più della metà dell’intero distretto Veneto) con un fatturato annuo di che supera i 100 milioni considerando l’indotto. E, sempre considerando l’indotto, da lavoro ad oltre 500 persone. Le imprese polesane, che rappresentano, per quantità, circa la metà di tutte le imprese del comparto Veneto, devono la loro leadership mondiale a diversi punti di forza. Le elevate competenze di progettazione presenti nel Distretto, la cura del design, la consolidata specializzazione produttiva, la presenza di elevati standard di qualità e di sicurezza, la generale flessibilità della filiera produttiva e la presenza diffusa sui mercati esteri rappresentano alcuni dei principali fattori che hanno portato le giostre del Distretto in tutto il mondo.

L’innovazione che vince

Ed è un settore fortemente orientato all’innovazione, alla ricerca, all’eccellenza Tecnologica, alla qualità ed alla sicurezza. Il Distretto sta investendo moltissimo sulla ricerca e sulla sicurezza. Questo per riuscire a produrre il 100% delle giostre ad alto contenuto tecnologico ed in grado di utilizzare fonti di energia rinnovabili. Le aziende costruttrici di giostre in Polesine rappresentano quindi una realtà assolutamente unica dal punto di vista dell’eccellenza tecnologica. Non solo: le competenze necessarie per realizzare “oggetti” tanto perfetti devono essere di livello estremamente elevato. Le professionalità sono qualificate al massimo grado, in ogni singolo punto della catena produttiva. Capacità innovativa dei prodotti e dei processi di produzione perchè, di fatto, ogni giostra rappresenti un pezzo unico, proprio perchè l’attrazione viene realizzata secondo il volere della committenza. Insomma, un comparto di cui andare orgogliosi, da sostenere e da appuntare all’occhiello.

Foto: Vvox, Polesine24, CnaVeneto. Fonti : Venetocluster

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada.
Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.

Il distretto della Giostra – Eccellenza polesana ai bordi del Po ultima modifica: 2019-02-20T10:24:35+02:00 da Alessandro Effe

Commenti

To Top