Cicerone Guide Luoghi di interesse Miti e Leggende

Rovigo Città Segreta. Storie, cronache, leggende

4307822164 140453b10b B

C’è la nebbia, quella con cui in Pianura Padana impari quasi subito a conoscere e rispettare. Una presenza costante, soprattutto nei mesi che vanno da Ottobre a Marzo (ma a volte può arrivare anche prima). Proprio per questo, molti luoghi possono senza dubbio essere presi come set cinematografici per storie di vero e puro mistero. E d’altronde basta costeggiare qualche argine la mattina presto, con la nebbiolina che sale su dai letti del fiume o dei canali per avere un’immagine ben chiara di come potrebbe venir fuori una sceneggiatura.

Rovigo città segreta

Organizzata da PopOut, cultura arte e turismo, si sta svolgendo la seconda edizione di Rovigo città segreta. La prima edizione, dello scorso anno, ha visto grande partecipazione e toccato argomenti e luoghi molto cari alla memoria cittadina. Oltreche ricchi di significato. Ad esempio partendo dai luoghi, come la chiesa della Rotonda o il palazzo Pretorio. O ancora il complesso di San Francesco e la chiesa di Santo Stefano. Percorsi ricchi di storia e che sono parte integrante di un passato che, intriso senza dubbio di fascino e mistero, racchiude, come uno scrigno, la grande bellezza cittadina.

Non possiamo ad esempio dimenticare che per il Polesine, Rovigo ha anche rappresentato un luogo particolarissimo anche da punto di vista religioso. E’ stata culla di quel grande movimento artistico che si è riunito sotto il nome di Accademia degli Addormentati, grazie alla controversa ed enigmatica figura di Giandomenico Roncali. Erede di una delle più ricche famiglie cittadine lega indissolubilmente la sua persona alla nascita ed allo sviluppo (per quanto durato poco tempo), dell’Accademia. In uno stabile dell’attuale via Mazzini nasce quella che ben presto diventa un luogo dinamico e ricco di idee. Un luogo che diventa salotto ideale per i letterati e gli intellettuali di passaggio in città. Luigi Groto, Francesco Machiavelli, Antonio Riccoboni e Domenico Mazzarelli, giusto per fare qualche nome.

Storie, cronache e leggende

Questa seconda edizione, che è partita il giorno di Ognissanti si è parlato di streghe, antiche leggende, fantasmi. Come sappiamo, giusto per riprendere il filo, tra le altre cose Rovigo è stata anche importante sede inquisitoria. Essa aveva sede presso il complesso dei Francescani (odierna chiesa di San Francesco) e oltre ai processi alle streghe combattè anche molto il movimento Anabattista che prese piede in Polesine con la figura di Benedetto D’Asolo. Il tribunale, sotto la guida del vescovo Giulio Canani, viene guidato, per oltre un ventennio dal frate domenicano Pietro Martire Frachetti.

Corre l’anno 1872, quando la scomparsa di un leggendario esploratore rodigino inizia a serpeggiare in terra polesana. Bisognerà orientarsi tra le fosche pieghe della storia ottocentesca per tentare di gettare nuova luce su un’indecifrabile sparizione. In un viaggio temporale pronto a tingersi di nero, saranno documenti di cronaca ed inserti di arte permormativa ad arricchire un’avvincente “caccia al mistero”. Questo il lietmotiv della serata (inizio ore 17) del 23 Novembre. Di sotto trovate i riferimenti per poter partecipare.
COSTO: 10 euro a partecipante
Info: segreteria@pop-out.it
Location: Punto di ritrovo 30 minuti prima in via Laurenti di fronte a Palazzo Roverella.

Fonte: FB Popout. Foto Copertina: “Rovigo Church” by Prestwick is licensed under CC BY-NC 2.0 .

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada. Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.
Rovigo Città Segreta. Storie, cronache, leggende ultima modifica: 2019-11-19T16:42:14+01:00 da Alessandro Effe

Commenti

To Top