Cosa Facciamo Storie

Momec soggetti comuni | Hasta la memoria. Il secondo anno

Momec soggetti comuni

Momec soggetti comuni è il secondo anno del progetto. Il progetto Momec, lo scorso anno, aveva emozionato più di qualcuno. L’intuizione di Sibilla si è rivelata indubbiamente vincente. E’ stata lei per prima a crederci ed a sponsorizzare il progetto da questo spazio. Per poi spostarsi sulla nostra fan page e sul nostro gruppo di Facebook. Si è prodigata per sponsorizzare al massimo un progetto basato sulla memoria, sul tempo, sui ricordi. Ricordo che la seguii quando è stato il tempo della raccolta dei ricordi davanti Palazzo Roverella. Ecco, in quel momento, passando alcuni minuti lì di fronte agli organizzatori ho intuito l’infinito potenziale di una iniziativa che è magnifica nel suo, quasi mistico, fine. Quello di evocare ma anche quello di non dimenticare, di fare in modo che i ricordi e la memoria siano, per quanto possibile, bene collettivo. Qualcosa che a Rovigo e in Polesine, rimane unica.

Momec, la memoria in movimento

Momec più che una compagine artistica è un gruppo di persone unite dalla volontà di riattivare la capacità di ricordare. Nato da un’idea di Mario Previato, ex attore del Teatro del Lemming e copywriter, Momec riunisce cittadine e cittadini di età diverse, di competenze diverse, di ricordi diversi. Attori, operai, fotografi , impiegati, contadini, pensionati, studenti, Momec non ha richiesto, non richiede e non richiederà competenze particolari, ma solo il desiderio di donare il ricordo di uno o più momenti felici vissuti in un angolo dello spazio pubblico per eccellenza: la città.

Momec soggetti comuni

MOMEC nasce come progetto di comunicazione in realtà. Per ri-radicare nel suo territorio il Festival Opera Prima, che è un Festival storico della nostra città. Siamo convinti che un’operazione culturale, come un Festival o qualsiasi altra attività, per crescere abbia bisogno di radici solide. Quindi se è amato, condiviso, vissuto dalle persone della comunità in cui l’evento si svolge, può avere un futuro. Diversamente, ovvero se è poco radicato e sentito, il rischio è quello che evapori velocemente.” Queste le parole che lo scorso anno Mario Previato, ha rilasciato alla nostra Sibilla Zambon in una intervista.

Momec, soggetti comuni | Hasta la memoria

Come si nota dal titolo, rispetto allo scorso anno, qualcosa è cambiato. Da Momec, memoria in movimento a Momec, soggetti comuni | Hasta la memoria. Non era scontato aspettarsi una evoluzione visto il grandissimo successo dello scorso anno. Ma anche in questo i ragazzi si sono ampiamente superati. Abbiamo contattato Mario Previato che ci dice: “Le differenze principali rispetto all’anno scorso sono due. La prima è che chiedo di donare un oggetto caro e il ricordo personale legato a quell’oggetto. Non più un ricordo legato a un luogo di Rovigo. Questo per creare una memoria condivisa più intima, privata, rispetto alla dimensione pubblica”.

Momec soggetti comuni

La seconda differenza, riguarda il fatto che domenica, durante l’evento finale, ci sarà un momento più partecipativo: coloro che hanno donato un oggetto è il ricordo, ma anche quelli che verranno domenica con un loro oggetto legato ad un ricordo personale, potranno scambiarselo. L’obiettivo, in sostanza, è creare un’occasione di partecipazione e di condivisione fatta da tutti coloro che parteciperanno“.
Come non invitarvi dunque presso la Gran Guardia, a Rovigo, da giovedì 12 settembre a domenica 15, dalle 15 alle 19, per poter osservare o condividere gli oggetti e la memoria che custodiscono? E’ senza dubbio un obbligo, oltre che una piacevole emozione.

Alessandro Effe

Autore: Alessandro Effe

Appassionato di nuove tecnologie cerco di aiutare le aziende a nascere e trovare la loro strada. Amante della scrittura narrativa e lettore vorace. Un amore smisurato per la boxe ed il running.
Momec soggetti comuni | Hasta la memoria. Il secondo anno ultima modifica: 2019-09-10T09:32:33+02:00 da Alessandro Effe

Commenti

To Top