Cibo Consigli utili Curiositá

Dalle campagne alle torte salate: il radicchio bianco o variegato di Lusia!

radicchio bianco o variegato di Lusia

Il radicchio bianco o variegato di Lusia altro non è che la cicoria! Prodotto tipico tradizionale della provincia di Rovigo e in particolare dei seguenti comuni: Lusia, Fratta Polesine, Villanova del Ghebbo, Costa di Rovigo, Lendinara e Badia. Ovviamente è un alimento che troviamo non solo direttamente dai produttori, ma anche nei mercati locali. L’imbiancatura è la caratteristica principale di questa verdura e serve a conferirgli maggior pregio. Si effettua mettendo il radicchio raccolto dal campo nella sabbia, ricoperto di paglia o altro vegetale, e annaffiato per 10 giorni. Poi, dopo essere stato ovviamente anche pulito, è pronto per essere venduto. Si raccoglie nei mesi di Settembre e Ottobre. Molte le sue proprietà. Contiene le vitamine B e C, favorisce la digestione ed è depurativo. Il retrogusto è amarognolo ma fresco ed è impiegato maggiormente per creare fantastiche insalate. Però non è l’unico modo in cui possiamo proporlo! In realtà, molti sono i piatti da sfruttare e oggi ve ne segnaliamo uno semplice e veloce, decisamente sfizioso e gustoso.

Torta salata con radicchio

420f65ab71ec6a5345bf388d80f07e4a
Foto e fonte ricetta ricette.giallozafferano.it.

INGREDIENTI:
1 rotolo di pasta sfoglia salata;
mezzo cespo di radicchio bianco variegato di Lusia;
facoltativi gli spinaci (se gradite il contrasto di sapori);
gherigli di noci;
100 g di formaggio morbido tipo crescenza;
sale e pepe;
olio extravergine d’oliva.

PROCEDIMENTO:
Dopo aver lavato bene sia il radicchio che gli spinaci, se avete optato per questa possibilità, saltate entrambi in una pentola con un filo d’olio e un pizzico di sale e pepe (ed eventualmente uno spicchio d’aglio che poi eliminerete) per 5 minuti a fuoco vivo. Una cosiddetta  “scottata” veloce. Distribuiteli uniformemente in una teglia dai bordi bassi precedentemente ricoperta con la pasta sfoglia. Aggiungete alcuni fiocchi di crescenza e le noci spezzettate. Cucinate per 20 minuti in forno ad una temperatura di 180º. Lasciatela riposare un pochino prima di servirla, onde evitare gravi ustioni alla bocca!!

Buon divertimento e buon appetito!!

 

Fonte informazioni prodotto www.venetoagricoltura.org. Foto copertina www.magicodelta.it.
Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Dalle campagne alle torte salate: il radicchio bianco o variegato di Lusia! ultima modifica: 2018-09-17T09:36:39+00:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top