itRovigo

Associazioni Cibo

Slow Food: i giovani di Rovigo per il cibo buono, pulito e giusto

Whatsapp Image 2021 01 30 At 13.10.04

Maria Vittoria continua il racconto sull’associazione di cui è volontaria: Slow Food Youth Network di Rovigo.Slow Food è un’associazione internazionale no profit, che si presenta come un vero e proprio movimento fatto di forze eterogenee. Infatti, fanno parte di questa grande rete movimento cuochi, ristoratori, agricoltori, artigiani, commercianti, studenti, attivisti e appassionati. Tutte le persone riunite nell’associazione sono mosse da un desiderio comune: ridare il giusto valore al cibo. Questo significa, innanzitutto, ridare valore alle comunità che lo producono nel rispetto dell’ambiente e degli ecosistemi. Le sosteniamo attraverso uno degli atti più semplici e comuni della nostra vita: mangiare.

Discosoupdigital

Lo Slow Food Youth Network, il gruppo giovani di Slow Food, persegue lo stesso obiettivo rivolgendosi però a un pubblico più “giovane”. Lo scopo è quello di sensibilizzare i nostri coetanei sulle tematiche della sostenibilità agroalimentare. La cosa bella di Slow Food è proprio la capacità di penetrare nel territorio attraverso le Condotte (gruppi locali, come la Condotta di Rovigo), ma anche attraverso i vari gruppi giovani sparsi a livello nazionale e internazionale (come lo Slow Food Youth Network Rovigo). Noi volontari del gruppo giovani di Rovigo siamo mossi da una passione per il nostro territorio, per il cibo, per le produzioni e tradizioni locali. Crediamo in un futuro più sostenibile per tutti questi elementi. Il gruppo giovani di Rovigo nasce nel 2018 e oggi è composto da un super team di attivisti tutto al femminile (Io, Lucrezia Boniolo, Laura Broglio, Francesca Bagnoli e Caterina Sartori).

slow food Morin
Bar Osteria Morin per Slow Food

SLOW FOOD YOUTH NETWORK DI ROVIGO

“Come gruppo cerchiamo di sviluppare i temi di Slow Food sulla base delle peculiarità del nostro territorio. Cerchiamo di creare contenuti, eventi, campagne, in grado di arrivare ai più giovani, spesso in simbiosi con la rete Slow Food giovani a livello nazionale. A livello locale, ad esempio, abbiamo parlato sui social dei Presìdi Slow Food del Veneto e di biodiversità. Abbiamo raccontato le storie delle piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire, creato dei contenuti digitali per spiegare l’impatto degli allevamenti intensivi e del consumo di carne sull’ambiente. Abbiamo evidenziato le alternative sostenibili presenti nel nostro territorio e anche visitando le aziende personalmente, come ad esempio l’allevamento estensivo di maiali “Il Porco del Parco del Delta del Po” ad Ariano nel Polesine. Una volta finita l’emergenza covid, infatti, tra i progetti futuri c’è proprio quello di organizzare delle visite guidate per i giovani nelle aziende virtuose del nostro territorio.

Porcodelparco1 1
Il Porco del Parco del Delta del Po

LA COLLABORAZIONE CON ALTRE ASSOCIAZIONI E RISTORATORI

“Un altro scopo futuro è poi quello di fare più “rete” con le altre associazioni di giovani locali, come abbiamo fatto negli ultimi eventi realizzati prima della pandemia. Tra questi, abbiamo organizzato un aperitivo all’ Hostaria La Zestea con i ragazzi di Fridays For Future durante la settimana di mobilitazione per il clima, per sottolineare come le nostre abitudini alimentari abbiano un impatto anche sull’ambiente che ci circonda. Ci sono stati offerti prodotti locali, come il succo di mela di Corte Carezzabella, abbiamo parlato con i ragazzi di stagionalità e distribuito i calendari della stagionalità della frutta e della verdura di Coldiretti, nonché raccolto firme per la petizione europea per l’etichetta d’origine obbligatoria in tutti gli alimenti.”

slow food zestea
Slow Food Rovigo all’Hostaria La Zestea
slow food zestea aperitivo
Hostaria La Zestea

“Nel 2019 abbiamo realizzato la prima Disco Soup a Rovigo all’Ortodidattico il profumo della Freschezza di Lusia. Insieme ai partecipanti abbiamo recuperato e cucinato con gli scarti di frutta e di verdura del ristorante vegano e con il pane vecchio del panificio Antico Forno a Legna di Papozze. In questa occasione, siamo riusciti anche ad organizzare una visita all’Ortodidattico. Il presidente del WWF di Rovigo, in questa occasione, ci ha parlato di biodiversità locale. Nel 2020 abbiamo realizzato lo stesso evento in versione digital, invitando tutti a realizzare una ricetta “zero waste” da casa! Le ricette ricevute sono state raccolte in un album e condivise sui vari social. Volevamo dimostrare che anche da casa le nostre scelte possono fare la differenza!

slow food Discosoup
Disco Soup all’Ortodidattico

I PROGETTI FUTURI DEL GRUPPO

“Mentre per quanto riguarda i progetti strettamenti connessi a Rovigo, per il 2021 sfrutteremo al massimo i social. Creeremo anche una newsletter ad hoc per tenere i giovani di Rovigo sempre aggiornati sulle nostre attività a livello locale! Racconteremo una volta alla settimana una ricetta della tradizione polesana, con particolare attenzione per la stagionalità, il recupero e i prodotti locali. Presenteremo le realtà virtuose del nostro territorio, quindi ristoratori, produttori, aziende agricole, botteghe, ecc. Inizieremo anche a presentare sui social dei libri legati alle tematiche di Slow Food. Ci piacerebbe tanto poter collaborare anche più avanti con Rovigoracconta e portare a Rovigo almeno un autore che parla di sostenibilità alimentare. Presenteremo e condivideremo documentari, ted talks, video su youtube su temi che ci stanno a cuore. Cercheremo di alimentare il dibattito tra i ragazzi sul futuro del nostro sistema alimentare anche da casa.”

Tranipresentazioneguidaslowfood 60154cec2b53e
Osteria Ai Trani per Slow Food

“Nel calderone abbiamo tantissime idee! Ne abbiamo alcune anche in versione digitale e distanziata. Cercheremo di mantenere quell’idea di convivialità e di condivisione di valori, cibo e tradizioni tipica di Slow Food. Potremmo, perché no, anche realizzare delle cene e degli aperitivi via Zoom! Speriamo di riuscire a creare un legame duraturo tra i giovani e i produttori e ristoratori del territorio. Questo anche per sostenere la nostra comunità e l’economia locale in un momento così difficile come quello che stiamo affrontando.

Foto: volontarie di Slow Food Youth Network Rovigo; pagina Facebook Slow Food Youth Network Rovigo

Slow Food: i giovani di Rovigo per il cibo buono, pulito e giusto ultima modifica: 2021-02-02T09:00:00+01:00 da Tea Nilo

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Doati Marco

I giovani rodigini e lo slow food 

To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x